Dr. Davide Lo Presti

Dr. Davide Lo Presti

Psicologo Montecatini
Le mie attività
I Miei Articoli
Libri per la Mente
PsicoPillole 1-100

Freud E Jung: due biografie

  “Vita e Opere di Sigmund Freud”, di E. Jones e “Ricordi, sogni, riflessioni” di C. G. Jung   Freud e Jung sono due mostri sacri della psicologia. Ricordo ancora quando tra i banchi dell’università discutevamo animatamente su chi dei due fosse “il migliore”, neanche si trattasse della disputa tra …

Condividi con:

Oltre i LIMITI della paura

  Il tema di questo numero di Psicologia Contemporanea è il concetto di limite. E inevitabilmente gli articoli che ho letto finora mi inducono a fare alcune riflessioni. Quando ci troviamo davanti a un limite, che si tratti di un divieto o di una negazione, la reazione più comune è …

Condividi con:

Il Dono della Terapia

  Cosa accade all’interno dello studio di uno psicologo? Quali sono i pensieri e le emozioni, non del paziente, ma del terapeuta rispetto al processo terapeutico? In questo libro Irvin Yalom, molto generosamente (come si addice a un dono, appunto), offre al lettore le sue preziose riflessioni maturate in decenni …

Condividi con:

L’arte del cambiamento e Drive

Ecco 2 bei “Libri per la Mente”.   Il primo è “L’arte del cambiamento”, di Giorgio Nardone  e  Paul  Watzlawick. Rappresenta ormai un classico della psicologia, e fin dalla sua uscita si è distinto per il taglio estremamente pragmatico, di rottura rispetto alle tante teorizzazioni psicodinamiche.  Qui i disturbi psichici …

Condividi con:

Emozioni e La vita Emotiva del Cervello

  Ecco due consigli di lettura se siete interessati al tema delle emozioni. Sulla rivista “Psicologia Contemporanea” come in un ampio buffet, è possibile trovare diversi autorevoli contributi su questo tema intrigante e imprescindibile: da Nardone a Zimbardo a Rizzolatti (il padre dei neuroni specchio). Sarebbe difficile sopravvalutare il ruolo …

Condividi con:

Innovatori e Fuoriclasse

  La coppia di questa settimana è formata da due libri che parlano di personaggi eccellenti, visionari, un po’ folli e “affamati”. Personaggi che, spinti da una grande passione per quello che facevano, hanno realizzato l’impossibile. Il primo libro, “Innovatori” parla dei personaggi che hanno creato i computer e la …

Condividi con:

Effetto Lucifero e… Sympathy for the Devil

  Oggi una coppia un po’ strana: un libro e un disco. Il libro è davvero incredibile, immenso, indispensabile: Effetto Lucifero In questo libro Philiph Zimbardo racconta, giorno per giorno, di uno dei più famosi esperimenti mai condotti: l’esperimento carcerario di Stanford. Sono stati tratti diversi film da quest’esperimento ma, …

Condividi con:

Pragmatica Della Comunicazione Umana e Fare Colpo con le Parole

  Ecco la coppia di questa settimana: “Pragmatica della comunicazione umana” di Paul Watzlawick, e “Fare colpo con le parole”, di Sam Leith. Il primo rappresenta un classico della psicologia, davvero fondamentale se si vogliono conoscere i meccanismi della comunicazione. E’ qui che per la prima volta vengono enunciati i …

Condividi con:

PSICOTRAPPOLE E PSICOSOLUZIONI, di Giorgio Nardone

  Ecco due libri davvero complementari che mi sento di consigliare a tutti: “Psicotrappole” e “Psicosoluzioni” di Giorgio Nardone. Dai trabocchetti che la mente ci tende agli antidoti che possiamo utilizzare per non diventare vittime di noi stessi.   Psicotrappole: https://amzn.to/2PNMUVi Psicosoluzioni: https://amzn.to/2yWctMS    Buona lettura   By Davide Lo Presti PSICOLOGO …

Condividi con:

Mr. Heisenberg e il millepiedi. Il principio di indeterminazione

 “Se si vuole conoscere il sapore di una pera  bisogna trasformarla mangiandola” (Mao tse-tung) Questione di principio. Dio gioca a dadi. Werner Karl Heisenberg è stato un importante fisico tedesco del ‘900. Contemporaneo del più famoso Einstein, era a inizio carriera quando quest’ultimo si era ormai guadagnato un posto di rilievo …

Condividi con:

Abracadabra: parole magiche. Il potere delle parole

C’è sentire e sentire… La lingua inglese distingue tra “sentire” un suono o una parola e “sentire” un’emozione o un sentimento. Nel primo caso si usa “to ear”, nel  secondo “to feel”. In Italiano questa distinzione non esiste; forse perché il confine tra sentire una parola e sentire un’emozione è …

Condividi con:

La valutazione del rischio di stress lavoro correlato: tra obbligo e opportunità

 Solo un obbligo? La valutazione del rischio di stress lavoro correlato costituisce per le aziende un obbligo di legge sancito dall’art. 28 del D. Lgs. n.81 del 2008. La tendenza è di vederla come una seccatura burocratica da eseguire, l’ennesima imposizione/vessazione dello Stato verso le aziende. Come tutte le cose …

Condividi con:

Psycho-politik 2: psicopatologia della mente politica

  «Non ricordo esattamente che cosa dissi, ma resto di quell’idea. Qualunque fosse» (Mitt Romney, Candidato repubblicano alla Presidenza degli Stati Uniti, durante una conferenza stampa del 17-05-2012) I paraocchi della mente Avete mai notato che un politico raramente cambia idea, e che quando lo fa gli viene rinfacciato dai suoi …

Condividi con:

Sopravvissuti: il volto della paura

Come iene in un set cinematografico Solitamente quando avviene un disastro naturale come un terremoto, un’alluvione, uno tsunami, oppure un disastro causato dall’uomo come la caduta delle torri gemelle o il recente naufragio della nave da crociera Concordia, i media sembrano seguire un copione fin troppo prevedibile. Come abili cecchini …

Condividi con:

Signorsì: l’influenza sociale e l’obbedienza all’Autorità

  “La più grande prigione in cui vive la gente è il timore di ciò che pensano gli altri” (David Icke) Liberi tutti! Perché avete cominciato a fumare? Come mai state ascoltando proprio quella canzone? Perché pensate che certe cose siano moralmente giuste? Normalmente ciascuno di noi tende a pensarsi …

Condividi con:

Autopoiesis: l’autoreferenzialità nei sistemi sociali

Autopoiesis. Termostati e esseri viventi Col termine autopoiesi – dal greco auto (ovvero “se stesso”) e poiesis (“creazione”) – si intende la caratteristica degli esseri viventi di rigenerare continuamente e ricorsivamente lo stesso sistema. Introdotto da Maturana e Varela in ambito biologico, il concetto di autopoiesi può essere applicato per descrivere alcune dinamiche umane come l’autoreferenzialità …

Condividi con:

Psycho-politik: i fattori emotivi nella scelta politica

  Avvoltoi in giacca & cravatta Lo studio dei fattori decisionali è un campo molto interessante della psicologia. In pratica viene studiato attraverso quali elementi le persone arrivano a compiere delle scelte. Non stupisce quindi che chi si occupa di marketing o di politica tenga molto in considerazione i risultati …

Condividi con:

Benvenuti in Matrix!

“Non mi rivolgo al mio Occhio Corporeo o Vegetativo più di quanto non mi rivolga ad una Finestra per un Panorama. Io vedo attraverso l’occhio, non con l’occhio.” William  Blake   La pillola rossa Non possiamo prescindere dalla nostra mente. L’idea positivista di una realtà esterna immutabile, che i nostri …

Condividi con: