ELON MUSK: TESLA, SPACE X E LA SFIDA PER UN FUTURO FANTASTICO. Di Ashlee Vance

 

“Non puoi dire a Elon che qualcosa è impossibile.

Se glielo dici ti caccia a pedate”

Pag. 268

 

Se siete interessati al mindset di crescita, Elon Musk è un ottimo esempio vivente. Determinato, con una visione focalizzata sul lungo periodo e la convinzione di poter rendere possibile l’impossibile. E un briciolo di follia, certo. Infatti, la missione di Elon Musk è di rendere l’uomo la prima specie interplanetaria della terra, e di colonizzare il pianeta marte. Per questo ha  fondato SPACE X, la prima azienda privata a riuscire nella mission impossible di lanciare razzi nello spazio.

Naturalmente, per realizzare quest’impresa ha dovuto affrontare enormi difficoltà: ingegneristiche, economiche, organizzative, che solo una ferma determinazione può concepire e risolvere con successo. È arrivato più volte a un passo del fallimento, rischiando di chiudere la baracca.  Ma è  sempre riuscito a trovare le energie per rimontare in sella, mostrando una grandissima capacità di gestire lo stress e una resilienza fuori dal comune. Com’era quel detto giapponese? Cadi sette, rialzati otto. Ecco, lui lo ha tatuato nel cervello!

 

Come se non bastasse, nel frattempo Elon Musk ha pure innovato il mondo delle automobili, fondando TESLA, l’azienda che ha  letteralmente fatto mangiare la polvere a tutti i competitors, costruendo un’auto completamente elettrica, e non ibrida.

Ma la cosa interessante  è il perché , oltre a lanciare razzi nello spazio, Elon si sia interessato di automobili.  Anche qui  c’entra il mindset: nella sua visione, il problema dell’inquinamento e il problema energetico sono i nodi cruciali del nostro pianeta. E a chi spetta risolvere la questione, visto che le grandi aziende automobilistiche sono troppo impegnate a mantenere lo status quo? Al buon Elon, naturalmente.  Che infatti, a testimonianza dei suoi buoni propositi ha voluto rendere pubblici i brevetti di TESLA, affinché anche le altre aziende possano produrre auto elettriche, salvaguardando così il pianeta.

 

Insomma, a guidare Elon Musk, non sono i soldi, le ricompense a breve termine o estrinseche. Non che non sia un uomo di business: senza soldi non potrebbe mandare avanti i suoi progetti. Ma non sono i soldi il vero fine. Al contrario è motivato dai suoi valori,  da una visione sul lungo periodo, e dal desiderio di dare un contributo positivo all’umanità.

Unite questa visione con la convinzione di poter rendere possibile l’impossibile, e avrete ottenuto un mix micidiale, una sorta di supereroe geek . Nome in codice: Elon Musk.

 

Buona lettura

By

Davide Lo Presti

Autore del libro: “La profezia che si autorealizza. Il potere delle aspettative di creare la realtà”

Accedi ai Contenuti Speciali del libro: http://www.psicologomontecatini.com/speciale-la-profezia-che-si-autorealizza/

Qui il link Amazon:  https://amzn.to/2lopR5Q

 

Seguimi sul gruppo Facebook che gestisco insieme a Luca Mazzucchelli “Libri per la mente”: https://www.facebook.com/groups/1457469367657531/?ref=bookmarks 

Potrei trovare una vivace comunity appassionata di psicologia e crescita personale

 

 

 

 

Psicologo

Ordine degli Psicologi della Toscana. Iscrizione all’Albo N°6319

Tel: 346. 76.48.810

e-mail: davidelopresti@alice.it

www.psicologomontecatini.com

Riceve a Montecatini Terme (PT)

 

 

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *